la distanza tra zero e uno

– Qual è la risposta?

– È la distanza tra zero e uno.

– Cioè?

– Il primo atto, la prima azione, quella che avvia il processo. La distanza tra zero e uno è il primo passo del viaggio, il fiocco di neve che da vita alla valanga, l’ultima goccia nel vaso, la lettera della parola che inizia il discorso.

– Ma cosa significa? Tutto ha un inizio e quindi?

– Tutto ha un inizio ed ogni inizio porta in sé il germe dell’intero percorso.

– Una volta iniziato il percorso non è possibile tornare indietro?

– Una volta iniziato non è possibile tornare come si era prima. La distanza tra zero e uno è la distanza della frontiera, superata la quale nulla sarà più come prima, tutto sarà differente. Una valanga che ridisegna il paesaggio, l’acqua del vaso che si infiltra in ogni crepa, il discorso che non puoi cancellare.

– Ma è un bene o un male?

– Tutto ha un inizio: il seme nel vaso o la scintilla nel fuoco, il primo sorriso o la prima paura, la richiesta di scuse o le spalle voltate. Tutto ha un inizio e ogni inizio ha un processo, la differenza sta nella cura che ci metti.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in SUI LIBRI, LE PAROLE, LA SCRITTURA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...