piantare nuove parole

bimbi

Il linguaggio non è neutro, le parole formano, creano, costruiscono, educano.

 

Ieri ho visto quella tipa.

Dai, la figlia di, quella bella figa, la moglie di…

Ma dai è la madre di e la zia di…

Prima era la donna di poi è stata la compagna di e alla fine lui l’ha sposata perché lei ci era rimasta.

Ma dai quella bella, la sorella di e nipote del… che prima era una suora e poi la dava via a tutti.

La qualcosa di…

 

Ecco, forse potremmo cominciare anche da qui.

Dal chiamare una donna per nome e non a seconda della relazione che ha con qualcun altro, della sua subalternità, dell’essere la qualcosa di qualcuno o, ancora più semplicemente, una parte del corpo

Il femminicidio è il frutto, non il seme.

Per questo se vogliamo raccogliere frutti nuovi e differenti dobbiamo cominciare a piantare parole nuove.

Nuovi modi di costruire un pensiero a considerare l’altro non come proprietà o proiezione o sottogruppo.

A considerare l’altro come tale, in se stesso, donna o uomo, essere umano.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in SGUARDI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...